Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /home/httpd/vhosts/xcredde.ch/httpdocs/php/connect.php on line 36
XCRedde
Chiudi

Login amministrazione



Hai dimenticato la password?

// Un po' di storia

PICT0162La nascita del Cross Country Redde avviene nel 2006 grazie all'intraprendenza di due amanti della bici: Ivano Rovelli (che all'epoca era alla testa di un piccolo gruppo di MTB tesserati) e Luca Cereghetti (uno dei fondatori del CGCeresio).

La manifestazione nasce dalla volontà di far conoscere e apprezzare le meraviglie del nostro territorio e quale migliore scenario dei boschi della Capriasca. Dove un tempo sorgeva il villaggio di Redde (abbandonato a causa della peste nel '500), ora si possono ancora ammirare i resti di una casa- fortezza medievale chiamata Torre di Redde, la quale ha ispirato il nome della gara e il logo (creato da Fosca Rovelli) tutt'ora utilizzati.

Per un paio d'anni la manifestazione si svolge in collaborazione con la locale società di atletica: la somma dei tempi del Cross Country di Redde e della corsa in salita Tesserete – Gola di Lago dava in effetti vita alla classifica della Combinata della Capriasca.

Nel corso degli anni vengono puntualmente proposti nuovi scenari come ad esempio la Gara Show in notturna della sera prima (un mini circuito con diverse manche ad eliminazione che si concludeva con una festa nel capannone); preludio alla gara vera e propria del giorno dopo.

Il 1 maggio 2006, grazie ad un lungo e travagliato lavoro durato mesi e non privo di difficoltà da parte del comitato (composto da Adam Ferrari, Tatiana Guerra, Roby Albertoni, Carlo Streit, Luca Cereghetti, Fosca Rovelli con alla testa un motivatissimo…. Ivano Rovelli) e coadiuvato da un gran numero di volontari , ha luogo la prima edizione del XC Redde.

Uno spettacolare circuito di 8 km, per un totale di 32. Molto duro e altrettanto tecnico, criticato e apprezzato nello stesso modo dai concorrenti, frutto della tenacia e testardaggine del suo creatore: la cui filosofia sta nel fatto che la MTB debba essere caratterizzata da un mix di tecnica, forza ed abilità. Spirito decisamente vincente vista la grande affluenza di partecipanti (oltre 140 nella prima edizione) e il calibro degli stessi, con grande soddisfazione degli organizzatori e di tutto lo staff. La vittoria infatti va allo svedese Fredrik Kessiakoff (numero 6 al mondo!). Diventa questo, un appuntamento che apre di fatto la stagione agonistica della MTB in Ticino; appartiene al circuito di prove cantonali denominato MTB Challenge (organizzato da Mathias Arpagaus).

919_0_205_b504735ea7

Tra il 2006 e il 2008 si assiste ad un progressivo incremento sia nell'offerta che nell'affluenza di partecipanti di spicco anche da oltre confine, rappresentando una sfida avvincente sia per l'esperto agonista che per il biker che affronta una prova contro se stesso.

Nel 2009 giunge una proposta allettante alla quale Ivano ambiva già dalla prima edizione: quella di inserire il XC di Redde in uno dei circuiti piu importanti a livello internazionale: la Swisspover Cup (in seguito Racer Bikes Cup).

absalon12strapahel

Si apre un altro capitolo per questa magnifica manifestazione, con rinnovato orgoglio e passione si affronta questa nuova sfida. L'organizzazione di un tale evento, una prima assoluta per il Ticino, comporta un impegno generale di forze e un onere finanziario non indifferente. Con l'amico Mathias, compagno di allenamenti e gare, si comincia a costruire un comitato DOC, che si distinguerà nel mondo del ciclismo per il grande impegno, l'organizzazione e la professionalità profusi nell'organizzazione di eventi di questo calibro e non solo.

Fin dagli esordi questa manifestazione ha sempre puntato sul rispetto dei boschi (p.es. impiegando moto elettriche come apri-pista), dei tracciati e delle infrastrutture esistenti messe a disposizione dal Comune Capriasca e dai comuni limitrofi.

Grazie al lavoro svolto dal Comitato che vi dedica parecchio tempo libero, lungo tutto l'arco dell'anno, l'evento guadagna ogni edizione più fama e popolarità e viene apprezzato dai migliori biker al mondo che, nel corso di quei 3-4 giorni all'anno, popolano il villaggio di gara e le aree di Tesserete con i loro Camper e i siti Internet, Blogger ecc. con i loro costruttivi commenti...

Due parole da parte dell'autore:

Questa è la storia, sintetizzata, della gara del Cross Country di Redde, perché se dovessi raccontare tutte le emozioni provate in questi anni, ne uscirebbe sicuramente un libro… Io posso solo ringraziare tutti i volontari, le società, gli sponsor, chi mi sopporta in comitato e mia moglie Fosca per il grande lavoro svolto dietro le quinte e per il tempo rubato alla famiglia. Ringrazio soprattutto Sergio Romaneschi, trascinatore di questo comitato formidabile…

Ora, ripercorrendo le tappe che hanno portato ad essere la gara di Redde quella che è oggi, mi passano davanti agli occhi tutti questi anni di duro lavoro con una lacrima negli occhi, ma con grande orgoglio ringrazio questa gara che mi ha permesso di conoscere veramente tanta gente speciale.

Grazie a tutti.
Ivano Rovelli